Il CITYRINGEN: I pali GEWI® stabilizzano un progetto di metropolitana di dimensioni storiche a Copenhagen

Il progetto su larga scala CITIRINGEN a Copenhagen è un estensione dell’esistente metropolitana della capitale danese. La nuova linea metropolitana correrà in sotterraneo tra il centro, il cosiddetto Bridges district e la città di Frederiksberg . Il CITIRINGEN sarà servito dalle nuove linee M3 ed M 4 che come le esistenti saranno automatiche e senza manovratore.

Questo progetto storico sarà collegato alla rete metropolitana e ferroviaria esistente velocizzando i tempi di percorrenza per qualsiasi direzione.

Controllato dall’impresa Italiana SALINI, il consorzio CMT Copenaghen Metro Team sta eseguendo i lavori di costruzione del tratto di 15,5 km che comprende 17 stazioni. L’avanzamento dei tunnel a doppia canna è portato avanti utilizzando quattro TBM (Tunnel Boring Machines) e lo scavo si sviluppa nel calcare di Copenhagen con sabbie e ghiaie.

Il lavoro per totali 4 linee e 17 stazioni sotterranee con profondità media di 22 ml è in corso su 21 cantieri. Devono essere movimentati circa 3,1 milioni di tonnellate di terra. I lavori di costruzione sono resi difficili dal fatto di essere attigui ad edifici storici fondati su pali in legno. Per prevenire danni ai pali dovuti all’esposizione all’aria, il livello delle acque sotterranee non è stato modificato durante i lavori. Il conseguente abbassamento della falda acquifera, necessario per la costruzione delle tratte interrate, è stato compensato da immissioni di acqua tratta dalla falda sotterranea. Circa 600 pozzi di estrazione e re- infiltrazione sono stati costruiti a questo scopo.

Le stazioni ed i pozzi di ingresso delle TBM sono stati costruiti fino a 30 ml di profondità tramite uno scavo rettangolare con dimensioni medie di 65 x 20 m.

Le copertura delle stazioni sono state costruite posando travi in cemento armato 1,1 x 2 m per l’intera larghezza. Le pareti delle gallerie sono costituite da diaframmi rigidi ed impermeabili su pali di fondazione che raggiungono il calcare a 46 metri di profondità.

Le condotte sono state costruite con scavo a secco avendo i pozzi hanno abbassato il livello dell’acqua sotto il piano di scavo. Prima di completare le coperture delle gallerie è stato necessario prevedere micropali di ancoraggio per proteggere in maniera permanente la struttura dalla sottospinta della falda.

A tale scopo DYWIT ha fornito pali a doppia protezione anticorrosione GEWI. Dopo la perforazione i pali GEWI sono stati messi in opera alla necessaria profondità e posizione.

Prima del completamento delle operazioni di abbassamento della falda le teste di ancoraggio sono state montate ed i pali tesati al carico di progetto. Successivamente tutti i fori sono stati sigillati e le teste gettate nella platea di fondazione. In totale sono stati installati m 18.200 di palo GEWI dia 63 mm, m 2.000 dia 40 mm, m 650 dia 50 mm e m 800 dia 32 mm.